Featured

Approfondimento – Novità D.L. Semplificazioni bis.

Le principali novità introdotte dal D.L. 77/2021 (c.d. semplificazioni bis) nel procedimento amministrativo e nel settore dei contratti pubblici

Featured

Approfondimento: Le concessioni demaniali marittime: il conflitto tra la normativa comunitaria e la legislazione italiana vigente.

LE CONCESSIONI DEMANIALI MARITTIME: IL CONFLITTO TRA LA NORMATIVA COMUNITARIA E LA LEGISLAZIONE ITALIANA VIGENTE. A cura dell’Avv. Riccardo Giurano e della Dott.ssa Pia Franco La normativa nazionale in tema di concessioni demaniali marittime ha subito nel corso degli anni numerose e rilevanti

Featured

La nuova disciplina e le riforme in materia di appalti previste dal PNRR 2021.

Lo scorso 29 aprile, la Camera ha approvato il “Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza” (c.d. PNRR), con l’obbiettivo di dare attuazione al programma Next Generation EU, teso al rilancio e alla ripresa economica in seguito alla crisi causata dalla

Accoglimento ricorso avverso aggiudicazione – Subentro non automatico – Necessaria specifica domanda

Ai sensi delle richiamate norme processuali, costituisce, dunque, un preciso onere dell’operatore economico che intende subentrare nella posizione negoziale dell’aggiudicatario, formulare una specifica domanda di subentro nel contratto. La dichiarazione di inefficacia del contratto, infatti, non costituisce un effetto automatico

Risoluzione contratto appalto – Giurisdizione Giudice Ordinario.

Tra queste controversie vanno annoverate anche quelle aventi ad oggetto la risoluzione anticipata del contratto, autoritativamente disposta dall’Amministrazione committente a causa dell’inadempimento delle obbligazioni poste a carico del privato: anch’esse, infatti, attengono alla fase esecutiva, implicando la valutazione di un

Regolarità contributiva – DURC irregolare – Non definitività irregolarità.

Non vale, in favore della ricorrente, l’argomentazione incentrata sulla dedotta non definitività dell’irregolarità contributiva, considerato che, ai sensi dell’art. 3, comma 2, lett. “d” ed “e”, DM 30 gennaio 2015, la regolarità del DURC “sussiste comunque in caso di: …

Illeciti professionali – Omessa o reticente dichiarazione – No autonoma causa di esclusione

L’omessa dichiarazione di fatti che potrebbero assurgere a gravi illeciti professionali (ovvero, la dichiarazione reticente su tali fatti) non integra mai autonoma causa di esclusione, neppure ai sensi della lett. f-bis) dello stesso art. 80, comma 5: la quale condiziona l’esclusione alla

Offerta tecnica – Sottoscrizione proposte migliorative da tecnico non abilitato – No oggetto valutazione

Qualora il progetto rappresenti elemento costitutivo dell’offerta tecnica, “la sua mancata sottoscrizione da parte di un tecnico abilitato, non solo priva la medesima di rilevanza giuridica, ma si traduce anche nella mancanza di un suo elemento essenziale rappresentando detta sottoscrizione un’imprescindibile

Costo manodopera – Modalità calcolo – Costo medio orario e monte ore contrattuale.

Il monte ore contrattuale si riferisce al rapporto tra stazione appaltante ed appaltatore, ovvero alla quantità di prestazioni che il secondo dovrà erogare a favore della prima: si tratta, in buona sostanza, dell’obbligazione principale dell’appaltatore nell’ambito del sinallagma contrattuale tra

Costi manodopera – Mancata previsione atti di gara – Possibilità indicazione nell’offerta – Esclusione.

l’unica eccezione a tale regola generale (si ripete: esclusione dalla gara per omessa separata indicazione di costi sicurezza e manodopera senza soccorso istruttorio ed anche in assenza di espressa comminatoria di esclusione del bando di gara) è costituita dalla presenza

Malfunzionamento piattaforma – Esclusione illegittima.

laddove la stazione appaltante abbia condotto la gara telematica senza ravvisare malfunzionamenti impeditivi della piattaforma messa a disposizione “non può essere escluso dalla gara un concorrente che abbia curato il caricamento della documentazione di gara sulla piattaforma telematica entro l’orario

Procedimento sanzionatorio ANAC – Il termine di 30 giorni per la segnalazione da parte della stazione appaltante è perentorio

Deve ritenersi che il termine di 30 giorni, previsto dal Regolamento sull’esercizio del potere sanzionatorio dell’Autorità di cui al d.lgs. 18 aprile 2016, n. 50, entro cui la stazione appaltante deve portare a conoscenza dell’Autorità la fattispecie oggetto di possibile