F A R E A P P A L T I

caricamento in corso....

Dichiarazione reticente – nessun automatismo espulsivo

LA VIOLAZIONE DEGLI OBBLIGHI INFORMATIVI DISCENDENTI DALL’ART. 80, COMMA 5, LETT. C) DEL D.LGS. 50/2016, NON PUO’ COMPORTARE L’ESCLUSIONE AUTOMATICA DEL CONCORRENTE RETICENTE. Cons. St., Sez. v, 15.12.2021, n. 8360 “…Invero la violazione degli obblighi informativi discendenti dall’art. 80, comma 5, lett. c), D.Lgs. 50/2016 intanto può comportare l’esclusione del concorrente reticente, in quanto essa sia stata

Omissione dichiarativa – No sanzione ANAC

L’OMISSIONE DICHIARATIVA NON INTEGRA IL MENDACIO, CON LA CONSEGUENZA CHE, IN TALI IPOTESI, NON VI SONO I PRESUPPOSTI PER L’APPLICAZIONE DELLA FATTISPECIE SANZIONATORIA DI CUI ALL’ART. 213, COMMA 13, DEL D.LGS. 50/2016 TAR Lazio Roma, Sez. I, 18.01.2021, n. 10659 “…A seguito di segnalazione della stazione appaltante, Anac provvedeva a sanzionare parte ricorrente, ai sensi

False dichiarazioni rese in fase di abilitazione al Mepa

Le false dichiarazioni rese dall’operatore economico durante l’abilitazione al MEPA comportano l’esclusione dalla gara dello stesso, in quanto costituiscono un indebito tentativo di influenzare il processo decisionale della stazione appaltant

Dichiarazioni false o reticenti – Inapplicabilità limite triennale per risoluzione sub judice

LE DICHIARAZIONI FALSE O RETICENTI COMPORTANO L'ESCLUSIONE DEL CONCORRENTE - IL LIMITE TRIENNALE PER L'OPERATIVITA' DELLA CAUSA D'ESCLUSIONE NON OPERA NEL CASO IN CUI LA RISOLUZIONE E' SUB IUDICE.